Poggio Pratone e San Clemente in 2 ore e mezza

Il fine settimana è stato pieno di belle cose ma niente tempo per la bici. Lunedì mattina, sole caldo, niente umidità – non c’è di meglio per recuperare!
Infatti mi sono agghindato per benino e sono partito, ma non prima di aver cambiato le pastiglie del freno anteriore (XTR) che ragliava paurosamente; devo dire che è stato veramente facile, in 10 minuti ho fatto e sono partito.

Poggio Pratone e San Clemente veloce

2 ore e mezza, 3 ore con le soste, per fare il Pratone e il San Clemente, 23 chilometri piuttosto duri, con oltre 900 metri di dislivello positivo per me sono poche, infatti ho fatto un po’ di record personali (sì certo chi se ne frega).
Devo dire che ho sbagliato l’abbigliamento: credevo facesse freddo e invece dopo pochi chilometri ho dovuto fermarmi e togliere i guanti lunghi e il windstopper®Windstopper®, tessuto a prova di vento marchio registrato di Gore. Poi però tutto bello, le gambe giravano, sui pochi tratti asfaltati ho incontrato TRE auto (ma davvero 3 di numero) una delle quali guidata da un cretino, ma lasciamo stare vah.

Da Poggio Pratone invece di fare la solita discesa verso Alberaccio ho preso un non-sentiero e ho tagliato via una manciata di chilometri per raggiungere la partenza del San Clemente, che ho percorso “a palla” fino a Compiobbi.
Fine, piatto di pasta e ufficio. Vabbè.

Distanza: 23,2 km
Tempo in movimento: 2:31
Media: 9,2 km/h
Velocità max: 43,6 km/h
Passo medio: 6′ 23″ per km
Altitudine max: 699 m
DislivelloMetri di quota guadagnati: 905 m

Canile – Dei – Pratone – San Clemente

E con questo giro siamo a 1000km (998,8 a essere del tutto onesti) percorsi con la Scott!