Poggio Pratone e San Clemente, un grande classico

Sono le 9, in casa tutti dormono, “vado a fare un giretto” – mi dico – “un giretto breve, alle 12:30 a casa!”

E quindi parto, Poggio Pratone, il sentiero degli Dei e San Clemente, un classico da 3 ore, 3 ore e mezzo con le soste. Però, si sa, MAI comunicare l’orario di rientro, perchè anche se stai largo l’intoppo è sempre lì pronto che ti aspetta. E infatti arrivato in cima a via di Riotorto, sul Sentiero degli Dei, la catena del mio bel XT decide di cadere, grazie alla mia perizia di meccanico, tra il pacco pignoni e la ruota! In tanti anni di MTB non mi era mai successo un guaio del genere. Dopo qualche volgarità verbale e vista bene la situazione mi metto la bici in spalla, raggiungo una strada asfaltata e decido di chiamare il soccorso stradale (mia moglie con la macchina).
Mentre aspetto però mi sovviene che nella borsa sottosella ho un attrezzino (questo multi-tool Topeak) con lo smaglia-catena e decido di tentare: oh, in un quarto d’ora risolvo e sono di nuovo sui pedali. E mi sono anche divertito (al solito GGC – Grande Godimento Ciclistico – in discesa da San clemente).
A casa, tra una cosa e l’altra, sono arrivato alle 15 (tempo in movimento 2h 50′, tempo trascorso 4h 50′).

Distance: 28,1 kilometers
Elapsed Time: 2:46:32
Avg Speed: 10,1 km/h
Max Speed: 42,9 km/h
Avg Pace: 5′ 55″ per km
Max Altitude: 698 m
DislivelloMetri di quota guadagnati: 896 m

Oggi, grazie al lungo ponte del 25 Aprile, c’erano veramente tanti escursionisti sul Sentiero degli Dei, una gran novità visto che da queste parti spesso non si incontra anima viva.