Di santo in santo, da San Polo a San Donato

Sono uscito con la bici touring, la cosiddetta Silver Shadow, con tanto di pizza rack montato, per fare un bel giretto bitumaro.

Da San Polo a San Donato passando dal Poggio di Firenze

Vado verso il Chianti, mi son detto, quindi prendo per Grassina: poi però vedo un segnale turistico: “Fonte della fata Morgana“; già un paio di volte tale cartello mi aveva incuriosito quindi lo seguo. Infilo su per una bella strada bianca, perfetta per la Silver Shadow, ma quasi subito mi perdo la strada per la fonte perchè trovo un cartellino C.A.I. che dice B.C. e che so essere il sentiero detto “Borghi e Colline“. Quindi mi faccio tutta questa bella digressione campestre, abbastanza panoramica e tra splendide coloniche e ville. Dopo un po’, e dopo che due simpatici cacciatori mi hanno anche quasi sparato addosso, ritorno sulla via asfaltata e prendo verso San Polo.

La strada è bella, non c’è tanto traffico, il sali-scendi quasi non ti fa sudare… arrivo ben presto a San Polo e mi mangio una schiacciatina al bar “Sotto l’arco”.
Poi mi scatta la molla dello sterrato. Lascio la strada e comincio a salire su, ho deciso di scavalcare la collina la cui “vetta” è il Poggio di Firenze e raggiungere San Donato.

Forse era meglio se prendevo la MTB…

E dunque da San Polo seguo il cartello per la Pieve di San Miniato di Rubbiana (molto bella).
Anche nel primo pezzo la pendenza a tratti è eccessiva per i rapporti della Silver Shadow (e per le mie gambe) e anche se il fondo è buono (strada bianca) per qualche breve tratto devo spingere. Poi la strada finisce e si entra nel bosco – ci sono le indicazioni per San Donato su segnaletica C.A.I. – e anche qui, per piccoli tratti, si spinge.
Il Poggio di Firenze è una selva di antenne, ci passo veloce e comincio la discesa, ancora un po’ di bosco, poi strada bianca e in pochi chilometri sono a San Donato. Poi da lì a casa è tutta discesa…

Distanza: 50,7 km
Tempo in movimento: 3:32
Media: 14,3 km/h
Velocità max: 55,0 km/h
Passo medio: 4′ 11″ per km
Altitudine max: 677 m
DislivelloMetri di quota guadagnati: 1055 m
Al bar “Sotto l’arco” le schiacciatine sono superbe.