4 bici "adventure" che non costano una follia

adventure che non costano una follia sono una Jamis, una Kona, una Marin e una Specialized, e mediamente costano sui 1500 Dollari. Chissà se saranno mai disponibili in Italia (Specialized a parte) e quanto costeranno qui. La Jamis mi piace TANTISSIMO. Le 4 bici adventure che non costano una follia sono presentate e recensite da BikePacking.com su queste pagine: JamisKonaMarinSpecialized [ngg_images source="galleries" container_ids="32" display_type="photocrati-nextgen_basic_thumbnails" override_thumbnail_settings="0" thumbnail_width="100" thumbnail_height="75" thumbnail_crop="1" images_per_page="8" number_of_columns="0" ajax_pagination="0" show_all_in_lightbox="0" use_imagebrowser_effect="0" show_slideshow_link="0" slideshow_link_text="[Show as slideshow]" order_by="sortorder" order_direction="ASC" returns="included" maximum_entity_count="500"]

Cosa si intende con bici “adventure”

Una bici cosiddetta “adventure” è una bici robusta e affidabile pensata soprattutto per il cicloturismo; una tipica bici da cicloturismo è la mia Cycletech Oxymoron, antesignana di questo segmento e ormai un po’ datata. Le adventure hanno geometrie rilassate adatte alle lunghe distanze, predisposizioni per rack (portapacchi) e portaborracce aggiuntivi. Spesso al manubrio hanno la curva ma vanno benissimo anche i manubri dritti, dipende da chi guida. Le ruote sono robuste e predisposte per il copertoncino o comunque per coperture robuste. Le adventure sono adatte anche al trasporto cittadino e ai percorsi casa-lavoro (daily commuting) e sono assimilabili alle gravel e, in qualche aspetto, alle ciclocross. Ormai le bici adventure le fanno tutti i principali costruttori di biciclette, molti dedicano loro una apposita sezione del sito, come ad esempio fa Trek, Bianchi, Fuji, Genesis o Giant.]]>