italiani mangiatevi la paroladiddio

che bello! dice ratzinger: “I soldi scompaiono solo la parola di Dio è solida“.

io amo la sfacciataggine di quest’uomo.
tra un po’, quando un panino con la mortadella sarà un lusso per pochi, mangeremo la solida paroladiddio. si potrà farne spezzatino, brasato, ragù. tutto avrà un po’ lo stesso sapore ma l’importante è riempirsi la pancia.
la cosa bella è che a lui, il papa, e ai suoi amici cardinali e poi giù giù fino all’ultimo parroco di campagna i panini con la mortadella nn mancheranno mai. e nemmeno quelli con il caviale tartufato condito con olio benedetto extra vergine maria perchè a loro i soldi difficilmente faranno difetto:

Con più prudenza e realismo si può stabilire che la Chiesa cattolica costa in ogni caso ai contribuenti italiani almeno quanto il ceto politico.

si, ratzinger e la sua cricca ci costa come berlusconi e la sua (e ci metto pure la sinistra).

e la cosa bella, un’altra cosa bella, è che ci pigliano pure per i fondelli:

“Dall’ otto per mille derivano ormai alla Chiesa cattolica, meglio: alla Cei, delle somme veramente ingenti, che hanno superato ogni previsione. Si parla ormai di 900-1000 miliardi l’ anno di lire. Il livello è tanto più alto in quanto il fabbisogno per il sostentamento del clero non supera i 400-500 miliardi. Ciò vuol dire che la Cei ha la disponibilità annua di diverse centinaia per finalità chiaramente “secondarie” rispetto a quella primaria del sostentamento del clero; e che lievitando così il livello del flusso finanziario si potrebbe presto raggiungere il paradosso per il quale è proprio il sostentamento del clero ad assumere il ruolo di finalità secondaria”

sostenete il clero, brave genti, e da mangiare nn vi mancherà.
io, che avido nn sono, provvederò a fornirvi gustose ricettine a base di paroladiddio. gratis. amen.

fonte: repubblica.it (uh che giornalaccio mangiapreti…)