l’autunno è alle porte

nn so da te ma qui l’autunno bussa.

storiella zen

[TOC TOC]
– chi è?
– sono l’autunno!
– ah, ciao autunno. che cosa posso fare per te?
– puoi farmi entrare, intanto. ti libererò della spesa dell’aria condizionata.
– ah si? e come? mi pagherai te le bollette?
– no però abbasserò la temperatura e nn ne avrai più bisogno!
– si ma in cambio che cosa vuoi?
– in cambio voglio il sole caldo che ti brucia la pelle.
– si ma per quello ci sono le cremine… e senza sole il bucato asciugherà molto più lentamente, la sera avrò freddo e dovrò accendere la stufa.
– beh… si, però…
– però un ca**o! nn mi servi autunno, ripassa l’anno prossimo!

l’autunno fece per andarsene, tutto triste, però pensai che tutte le stagioni sono belle ed “hanno il loro perchè” e che tutte le stagioni portano cose buone e cose cattive allora lo richiamai e lo feci entrare e ci mettemmo seduti sul divano a berci una vecchia romagna.

eheh.